Guide

Indicatori borsa: ecco quali sono i più utilizzati

Indicatori Borsa
Indicatori Borsa

Tutti coloro che operano nel trading online avranno sicuramente sentito parlare di indicatori di borsa. Si tratta di strumenti che permettono al Trader di poter seguire i mercati finanziari in tempo reale, il tutto attraverso delle statistiche e costruzioni di tipo matematico. Si parla in questi casi di indicatori tecnici, ma esattamente cosa sono e come funzionano? Se siete alla ricerca di risposte potrete trovarle qui di seguito in quanto verrà approfondito l’argomento in questione.

Indicatori tecnici utilizzati in Borsa

Coloro che desiderano fare trading borsistico è importante che siano in possesso di alcune specifiche conoscenze in riferimento all’analisi di mercato. Facendo riferimento all’analisi tecnico-borsistica ecco che è possibile dire che esistono degli indicatori considerati molto importanti e popolari soprattutto per quella che è la loro semplicità e soprattutto affidabilità. Ma quali sono esattamente i principali indicatori tecnici utilizzati in Borsa? Tra questi vi troviamo l’indicatore RSI, i supporti e le resistenze, l’indicatore MACD, le Bande di Bollinger ecc. Questi verranno elencati uno ad uno qui di seguito.

Bande di Bollinger

Questo altro non è che un indicatore che come punto di partenza utilizza le medie mobili. Le bande di bollinger permettono al trader di poter visualizzare a livello grafico quelli che sono i canali rialzisti ed anche ribassisti. Nel momento in cui in uno di questi canali passa il valore di un attivo ecco che allora il trader potrà prendere rapidamente posizione sia al ribasso che al riaslzo.

Supporti e resistenze

Questi rientrano tra gli indicatori tecnici borsistici èiù semplici da utilizzare. Si tratta di indicatori complementari che graficamente sono rappresentati da delle lineee orizzontali. Volendo fornire un’analisi di tali linee è possiibile dire che la linea di supporto solitamente fornisce quelli che sono i livelli più bassi che vengono raggiunti dalla quotazione di un attivo in uno specifico periodo scelto. Questa linea, in alcune occasione, si rivela importante in quanto in grado di rimandare agli investitori uno specifico e forte segnale di acquisto che indica che quello potrebbe essere un buon momento per entrare sul mercato. Ed entrare di preciso puntando al rialzo. La linea di resistenza invece è in grado di fornire, al trader, i più alti livelli di quotazione di un attivo raggiunti in uno specifico periodo. Quando il valore dell’attivo, quindi, si avvicina a tale livello i trader tendono ad essere maggiormente prudenti. E quindi di conseguenza a rivedere le proprie posizioni. Cosa comporta tutto ciò? Semplice, un ribasso del valore. Questo può essere inteso come un forte segnale di vendita.

Indicatore RSI

Questa tipologia di indicatore rientra tra le più utilizzate nei mercati finanziari. L’obiettivo dell’indicatore RSI è quello di definire con maggior precisione quella che è la forza di una tendenza in quotazione. Per farlo utilizza i volumi di scambio. Tutti i Trader che scelgono di operare in borsa utilizzando tale indicatore potranno quindi sapere se una tendenza sta iniziando in quel momento oppure sta arrivando a conclusione.

Indicatore MACD

Questo è considerato un indicatore più complesso ma allo stesso tempo più preciso ed efficace rispetto al resto. per fissare i segnali di vendita o di acquisto su un attivo dato tale indicatore solito utilizzare le medie mobili e loro scarti. Tale indicatore potrà essere osservato su un grafico e permette di poter avere un’ottima comprensione della tendenza in corso.

Leggi articolo precedente:
Trading CFD opinioni
Trading CFD opinioni: tutto ciò che occorre sapere

Nel mondo della finanza, e nello specifico del trading online, si sente spesso parlare di trading CFD. Ma esattamente a...

Chiudi