Guide

Il Trailing Stop

Il Trailing StopIn numerose altre nostre guide abbiamo parlato del concetto di stop loss, in relazione alle possibilità di limitare i rischi da parte degli investitori che operano nel trading online. Ogni spiegheremo il Trailing Stop, essenzialmente una variante dinamica dello statico stop loss. Lo scopo dei due strumenti è differente, anche se entrambi vengono utilizzati a tutela del proprio capitale. Con il Trailing Stop è infatti possibile massimizzare i redditi derivanti dal forex o da altre operazioni finanziarie. In che modo?

Il Trailing Stop: i migliori strumenti di gestione del rischio

Cerchiamo di andare oltre al concetto di limitare i rischi e immaginiamo una situazione di questo tipo: abbiamo acquistato un titolo o una valuta per la somma di 15,00 euro. Dopo qualche minuto, o qualche giorno, il valore sale a 17,00 euro e concludiamo la transazione vendendo e guadagnando 2,00 euro.
Dopo qualche mese, quello stesso strumento finanziario segna + 30,00 euro e lì ci mangiamo le mani pensando che con un po’ di pazienza avremmo potuto trarre dalla negoziazione un profitto molto più alto.

Effettivamente, non è stata solo questione di pazienza, ma anche del mancato utilizzo delle strategie giuste.
Nell’esempio citato, se avessimo utilizzato il Trailing Stop, avremmo potuto attendere un picco più alto per eseguire il nostro investimento. Il Trailing Stop è definito “dinamico” poiché cammina insieme al prezzo, al contrario dello Stop Loss che ci fa uscire da una posizione ad un livello prestabilito. Con un’unica tecnica è quindi possibili limitare le perdite e massimizzare i guadagni.

Risk management e piattaforme

Moltissimi broker, soprattutto quelli che supportano il software MediaTrader, consentono di impostare manualmente il Trailing Stop, ogni volta che l’investitore si accinge ad eseguire un’operazione di trading online. Generalmente, i valori del Trailing Stop vanno dai 15 punti agli 85, ma è possibile anche personalizzare lo strumento con altre opzioni.

Nel trading online avanzato, possono essere eseguiti anche numerosi algoritmi di Trailing Stop, complessi quanto efficaci, che uniscono alla funzione alcune variabili, come il movimento dei prezzi in un arco temporale e/o le medie mobili. In sostanza, quindi, il Trailing Stop è una vera e propria strategia finanziaria dalla doppia utilità.

 

Tipologie di trailing stop nel trading

Il Trailing Stop può essere di tre tipi:

  • Trailing Stop monetario: consente di chiudere una posizione quando il prezzo si muove in direzione contraria rispetto a quella prevista, ed è utilizzato principalmente nel mercato azionario.
  • Trailing Stop percentuale: si può uscire da un’operazione quando un movimento di un prezzo prende una direzione contraria alle previsioni, per un valore pari ad una determinata percentuale stabilita. Viene anche chiamato Trailing Stop relativo.
  • Trailing Stop a punti/pip: è uguale a quello monetario, ma i valori del trailing Stop vengono espressi in pips.

L’ampiezza e le caratteristiche del Trailing Stop sono certamente legate anche alle strategie finanziarie che si è scelto di usare per una determinata operazione. In generale, è consigliato mantenersi su valori né troppo alti né troppo bassi, sempre allo scopo di guadagnare il massimo con il minimo rischio.

Effettivamente, con il Trailing Stop è possibile anche eseguire operazioni a rischio zero, qualora si scegliesse di inserirlo in un punto con lo stesso valore del prezzo iniziale di uno strumento finanziario. In questo modo, il massimo rischio sarebbe quello di dover rivendere uno strumento finanziario allo stesso prezzo al quale lo si è comprato, senza guadagnare nulla, ma anche senza perdite.Facciamo subito un esempio pratico per capire bene nel dettaglio come funziona il Trailing Stop. Supponiamo di aver fatto un ordine di acquisto di 1,6000 avvalendoci del trailing stop cosa succederà? In pratica andremo a fissare un margine di pip grazie al quale, se andremo a guadagnare una certa quantità di pip, andremo a “giocare” su una parte di pip guadagnati senza rischiare i nostri.

Facendo un ordine di acquisto infatti di 1,6000, non appena il prezzo salirà a 1,6040 , il Trailing Stop sposterà lo stop loss a 1,6020 così che possiamo continuare a “giocare” con i restanti 0,0020 pip non nostri ma guadagnati e facendo questo giochino si può rischiare una parte di guadagno per un ricavato maggiore senza rischiare con la nostra base.

La quinta cifra decimale

La quinta cifra decimale è molto importante nei software che utilizzano il MetaTrader e in particolare quando si utilizza il Trailing Stop. I broker andranno ad offrire a noi usufruenti della piattaforma, una cifra decimale in più ovvero una quinta cifra decimale rispetto invece al pip che ne ha 4. Facendo un esempio pratico, se la quotazione “pippo” sarà di 1,3505 essa sarà visualizzata come 1,35050 , quest’ultima cifra va a rappresentare l’1/10 di PIP, quindi, se si vorrà impostare un incremento di 10 PIP dovremmo indicare alla piattaforma 100 punti cioè i 100 decimi di PIP.

In quale fase di mercato è consigliato il Trailing Stop?

Abbiamo spiegato cos’è il Trailing Stop e quali sono le particolarità che si incontrano utilizzando i software che supportano i MetaTrader ma ora è arrivato il momento di sfornare consigli utili per capire quando è il momento di utilizzare la tecnica del Trailing Stop.

Il Trailing Stop non risulta essere utile (è sconsigliabile infatti) nelle fasi di mercato laterale, invece, è consigliabile utilizzare questa tecnica nel mercato in trend grazie al fatto che, si riesce ad ottenere un profitto assicurato seguendo l’andamento dell’operazione con lo stop loss che viene spostato sempre più in alto mentre il prezzo segue la direzione del trend. In questo caso si “rischia” addirittura di guadagnare più di quanto ci si fosse aspettato nel caso che il prezzo dovesse superare quello del trend e arrivare con lo stop loss oltre quest’ultima linea. Inoltre bisogna però stare attenti nell’utilizzare un trailing stop troppo stretto.

Infatti se quest’ultimo viene impostato in modo troppo stretto, dato che l’andamento del prezzo non si muove su una linea retta, si rischia di uscire in modo anticipato dall’operazione e di avere un profitto si sicuro ma dimezzato rispetto a quanto invece ci saremmo aspettati.
Per maggiori informazioni utili ai vostri investimenti, vi consigliamo di leggere anche i nostri consigli sul trading online.