Guide

Oscillatore Stocastico

Il trading online è, sotto un certo punto di vista, decisamente affascinante. Lo studio delle tecniche di previsione e delle strategie di investimento vi porterà a scoprire numerosi interessanti segreti delle operazioni finanziarie. Uno degli strumenti di analisi algoritmica più utilizzato e conosciuto nel campo del trading online è l’ oscillatore stocastico. Grazie a questo strumento finanziario sarà possibile investire il vostro capitale in modo più sicuro nel trading online. Esso è un argomento molto complesso da spiegare specialmente per i principianti del Trading, ma in questa guida cercheremo di utilizzare termini molto più semplici e sopratutto di essere più possibile sintetici e pratici, evidenziando ciò che serve realmente per utilizzarlo nei migliori dei modi.

Oscillatore stocastico: utilizzo nel trading online

L’origine di questo indicatore finanziario risale al 1970, grazie ad un’intuizione di George Lane. Si tratta di una metodologia di calcolo basata sul valore di un prezzo rapportato ai suoi valori minimi e massimi durante un oscillatore stocastico graficocerto periodo. L’ oscillatore stocastico deriva dall’utilizzo di un grafico a barre. L’obiettivo principale di questo oscillatore è quello di  riuscire a valutare quanto le chiusure delle barre sono in prossimità del minimo o del massimo di un determinato periodo. Grazie a questa scoperta effettuata dallo studioso George Lane è possibile individuare facilmente zone di ipercomprato e ipervenduto, cosi da poter investire il vostro capitale sulla cosiddetta inversione di tendenza del trend. Tale oscillatore stocastico oscilla tra due valore 0 e 100. Facendo un esempio più pratico per capire meglio come utilizzare e cosa serve l’oscillatore facciamo un esempio pratico: Come abbiamo già detto tale oscillatore oscilla tra due valori 0 e 100 quindi noi fissiamo un valore di 70, i due valori ovvero 0 e 100 consentono appunto di capire quando l’oscillatore ci dice che si avvicina il momento di una probabile inversione di tendenza del vostro mercato di riferimento. Generalmente, le piattaforme broker consentono di analizzare un grafico di questo tipo composto da 14 barre. Durante un certo periodo di contrattazione, un prezzo può avere un valore massimo e un valore minimo. Questi due valori sono uniti, su un grafico, da barre verticali, ai lati delle quali viene annotato infine il prezzo di apertura e di chiusura di una transazione.

In parole più semplici, un oscillatore stocastico va ad analizzare tutte quelle situazioni di mercato che vengono tecnicamente definite come ipercomprato o ipervenduto. Con il termine ipercomprato si intende il punto in cui un oscillatore taglia al rialzo un valore predefinito e da quel punto ci si attende un’inversione di tendenza.

Al contrario, il termine ipervenduto sta ad indicare il momento in cui un oscillatore taglia al ribasso un valore. Da questo punto si ipotizza un’inversione al rialzo. In sostanza, i traders che utilizzano l’oscillatore stocastico, eseguono un’operazione di compravendita lì dove si rileva un movimento di salita o di discesa.

Esistono tre tipi di oscillatore stocastico:

  • Oscillatore stocastico veloce: mette in relazione le 14 barre con una media derivante da tre transazioni.
  • Oscillatore stocastico lento: si basa solo su tre periodi.
  • Oscillatore stocastico completo: è una variante personalizzabile dell’oscillatore stocastico lento.

 

La differenza sostanziale tra gli oscillatori elencati è quella che, il rimo oscillatore rispetto al secondo ovvero l’oscillatore stocastico oscillatore-stocasticolento è meno sensibile ai movimenti dei prezzi, per questo tale oscillatore fornisce un minor rischio di falsi segnali nei vostri mercati finanziari. La versione più utilizzata dagli investitori nel trading online è l’oscillatore stocastico completo. Esso permette l’impostazione di determinati parametri e rappresenta un’analisi più attendibile e proficua. L’oscillatore stocastico viene applicato principalmente nelle fasi di mercato laterale ed è il frutto di numerose strategie finanziarie.

Come tutti gli strumenti finanziari anche l’oscillatore stocastico potrà essere modificato secondo le vostre strategie di trading online.

Calcolare un oscillatore?

Anche se quasi sicuramente non sarete mai voi a calcolare l’oscillatore stocatico, poichè la maggior parte delle piattaforme di trading online permette ci calcolarlo automaticamente in modo veloce e molto semplice. Ma per gli appassionati della matematica e per i più esperti del trading online cerchiamo di capire meglio scendendo più nel dettaglio. La formula di calcolo che si riferisce ad un oscillatore stocastico è la seguente:

% K = 100 * [(CHIUSURA – MINn) / (MAXn – MINn)]

Il termine “%K” sta ad indicare la prima curva presente sul diagramma. Il termine “MINn” si riferisce al valore minimo di un prezzo in un determinato periodo e “MAXn”, al contrario, indica il valore massimo. Infine, la CHIUSURA è il prezzo di chiusura nel giorno stesso dell’operazione.

Dopo aver imparato ad utilizzare questo strumento, un trader saprà che se il prezzo è ipercomprato e poi si ritrae di nuovo si tratta di un segnale per eseguire un’opzione binaria PUT. Al contrario, se il prezzo è in condizioni di ipervenduto vi sono buone probabilità di profitto eseguendo un’operazione CALL.

Come tutti gli strumenti finanziari anche l’oscillatore stocastico ha i suoi pregi e i suoi difetti. I pregi di tale oscillatore si vedono principalmente quando un trend si trova in una fase laterale, l’oscillatore ci indicherà i momenti di iper-comprato e iper-venduto e di conseguenza anche l’andamento del prezzo di mercato. I difetti dell’oscillatore stocastico invece saranno evidenziati nei momenti crescenti oppure decrescenti di un mercato finanziario. Come sappiamo dalle precedenti guide i trend di un mercato possono durare pochi giorni come possono durare anche settimane, quindi l’oscillatore potrebbe dare falsi segnali.

Ricordiamo che un oscillatore stocastico, così come gli altri indicatori nel trading online, non rappresenta uno strumento di calcolo infallibile. Quindi non è affidabile al 100%. Sul nostro sito potrete conoscere tutti gli strumenti finanziari più utilizzati nel trading online. Per muovere i primi passi nel settore degli investimenti ed iniziare a guadagnare online, vi consigliamo di apprendere anche l’utilizzo di un altro oscillatore: il derivative oscillator.