Guide

Tipi di operazioni nel mercato Forex

Tipi di operazioni nel mercato ForexLa definizione che comunemente viene data, e che più o meno tutti conoscono, è che con il termine forex si intende una compravendita di valute. Sembrerebbe apparentemente tutto chiaro, eppure, a ragione, molti si chiedono: che cosa significa comprare una valuta e venderne un’altra? In che modo è possibile scambiare monete e trarne profitto? Per rispondere, esamineremo di seguito i tipi di operazioni nel mercato Forex. Prima di elencare tutte le operazioni da svolgere nel mercato Forex bisogna capire quale operazioni sono migliori per il vostro modo di investire, cosi da non rischiare il vostro capitale di rischio. Quindi andiamo a vedere nel dettaglio tutti tipi di operazioni nel mercato forex.

Tipi di operazioni nel mercato Forex: quali sono?

Partiamo, però, dal chiarire un paio di concetti fondamentali. Nel mercato forex, una coppia di valute è formata da:

  • Valuta base: è il primo elemento della coppia, che in genere viene venduto.
  • Valuta quota: è il secondo elemento, la moneta che si acquista.

Per capire ancora meglio il concetto di valuta base e valuta quota andremo a fare un piccolo esempio. Prima di spiegare i nostre esempio bisogna precisare che la valuta base ha sempre un valore uguale a 1 mentre la valuta quota il suo valore dipenderà dal valuta base. Ecco l’esempio pratico per capire il significato di valuta base e valuta quota. La valuta base è l’euro dove esso ha un valore di 1, mentre la valuta quota sarà il dollaro. Quindi quando si decide di investire sulle valute EUR/USD significa che stiamo acquistando la base in euro e contemporaneamente si sta vendendo la quota in dollari.

Il concetto di vendere, nel forex, può destare qualche perplessità: come faccio a vendere una cosa che non posseggo? Le operazioni forex presuppongono, di base, che il broker presti all’investitore il bene da vendere, che dovrà poi essere riacquistato nel momento in cui il trader stesso deciderà di chiudere una transazione, lì dove riterrà di poterne trarre un profitto.

Premesso quanto detto, passiamo in rassegna tutti i possibili tipi di operazioni nel mercato forex:

  • Long: operazione al rialzo, ovvero si acquista la prima valuta e si vende la seconda. Con questo termine vuol dire abbiamo acquistato valuta base e stiamo vendendo la valuta quota.
  • Short: operazione al ribasso, ovvero si vende la prima valuta e si acquista la seconda. Un esempio più pratico potrebbe essere quello di  riacquistare la precedente posizione aperta ad un prezzo molto più basso rispetto a quello a cui l’abbiamo venduta in precedenza.
  • Spot: si tratta di operazioni immediate composte da un contratto bilaterale della durata di due giorni lavorativi. Uno dei contraenti trasferisce una quota di una determinata valuta in cambio di una quota di un’altra moneta, in base ad un tasso di cambio concordato.
  • Forward: contratti immediati che stabiliscono uno scambio futuro.
  • Futures: si riferisce a strumenti derivati, quindi l’acquirente si impegna a consegnare, entro una certa data, il sottostante, e lo scambio di valuta avviene solo a livello fiscale.

Uno degli aspetti positivi forex online è quello di avere la possibilità di andare in profitto sia per una diminuzione del valore della vostra operazione oppure per un rialzo del valore della vostra operazione, l’importante saper scegliere l’investimento da fare.

Come impostare un ordine Forex

In base al broker che si utilizza per fare trading online e al tipo di operazioni e strategie scelte, si avranno anche diversi tipi di ordini forex, ovvero diverse operazioni di apertura di un trade. Vediamo quali sono tipi di operazioni nel mercato forex :

  • Ordine market: si tratta di un ordine al prezzo di mercato, eseguito istantaneamente.
  • Ordine entry limit: ordini utilizzati per acquistare al di sotto o vendere al di sopra del prezzo di mercato.
  • Ordine entry stop: si acquista al di sopra del prezzo di mercato, e si vende al di sotto.
  • Ordine stop loss: ordine nel quale si stabilisce un certo valore del trend che, se toccato, annulla l’ordine automaticamente.
  • Trailing Stop: simile allo stop loss, ma collegato al trend. Ovvero permette la fuoriuscita dal mercato nel caso in cui il trend si allontani dalla previsione del trader in una misura preventivamente stabilita.
  • GTC: acronimo di Good till Cancelled. Si tratta di un tipo di ordine che rimane attivo fin quando, e se, il trader decide di cancellarlo.
  • GFD: acronimo di Good for the Day. Ordine attivo sul mercato fino al termine della giornata di trading.
  • OCO: acronimo di One Cancels the Other, con il quale si ha la possibilità di aprire due posizioni contemporaneamente. Al momento dell’esecuzione dell’ordine, quindi quando viene scelta solo una delle due posizioni, l’altro ordine viene automaticamente cancellato.
  • OTO: acronimo di One Triggers the Other, con il quale si aprono due posizioni. Come del caso dell’OCO, in base al trend, se ne sceglie poi una sola. Il secondo ordine rimane attivo, ma sarà eseguito solo alla chiusura della prima posizione.

Per incrementare i tuoi guadagni, scopri le migliori strategie forex!.Tutte queste operazioni è possibile eseguirle direttamente sui broker online. Attualmente i miglior broker che consentono di attuare ottime strategie di trading online grazie alle loro piattaforme sono Plus500 e Xtrade. Questi broker di trading online mettono a disposizione numerose guide e tutorial di forex online, cosi da permettere anche ai meno esperti di trading online di iniziare ad investire nel mondo del trading senza perdere il loro capitale di rischio, ma avendo un profitto su ogni loro investimento effettuato.

Sicuramente non sarà una strada semplice poichè bisogna studiare molto e fare moltissima pratica. Infatti sul nostro sito è possibile leggere e studiare moltissime strategie così da diventare dei veri e proprio esperti del trading online.